it-ITen-USes-ESba-RU

15 May 2020

Lo Yacht Club Costa Smeralda pronto per la stagione 2020

Lo Yacht Club Costa Smeralda pronto per la stagione 2020
È prevista la riapertura per la fine di giugno o inizio di luglio. In attesa delle disposizioni governative definitive, e dell’evoluzione della situazione a livello internazionale, verrà aggiornato il calendario degli eventi sportivi.
0 Comments
Article rating: 4.0

12 May 2020

Nel tempo immobile il teatro di domani? Conversazione con Giuseppe Liotta

Nel tempo immobile il teatro di domani? Conversazione con Giuseppe Liotta
Alcune idee per il rinnovamento del sistema teatrale italiano dopo la sospensione degli spettacoli a causa del coranovirus.
0 Comments
Article rating: 3.8

2 May 2020

Dal Generale Saverio Capolupo, una lucida analisi critica di alcuni tra i maggiori problemi del Paese, con qualche esempio di possibili interventi risolutivi

Dal Generale Saverio Capolupo, una lucida analisi critica di alcuni tra i maggiori problemi del Paese, con qualche esempio di possibili interventi risolutivi
Il finanziamento del 50% a fondo perduto, oppure gli interessi interamente a carico dello Stato, sono alcune delle ipotesi realizzabili per sostenere le attività nella fase di recupero. Condizione indispensabile è il senso civico, l’onestà dei cittadini: nel fare le richieste e nel mettere a profitto le somme ricevute. Da parte di tutti, compresi i politici, occorre il senso dello Stato. “Occorre una convergenza di forze di serietà, di trasparenza, di disponibilità, di spirito costruttivo, di onestà da parte di tutti”.
0 Comments
Article rating: No rating

22 Mar 2020

Antonio Salines, un magistrale Mefistofele nel Faust di Marlowe, in Prima Nazionale al Festival Internazionale Teatro Romano Volterra, disponibile sul canale web del Festival

Antonio Salines, un magistrale Mefistofele nel Faust di Marlowe, in Prima Nazionale al Festival Internazionale Teatro Romano Volterra, disponibile sul canale web del Festival
A oltre quarant’anni dalla celebre trasposizione televisiva con Tino Buazzelli e con la regia di Castellani, Salines torna in scena con lo spettacolo diretto da Carlo Emilio Lerici.
0 Comments
Article rating: No rating

22 Mar 2020

Edoardo Siravo, primo direttore artistico del Festival Internazionale, nel 2003, torna sul palcoscenico del Teatro Romano con il suo travolgente Faust

Edoardo Siravo, primo direttore artistico del Festival Internazionale, nel 2003, torna sul palcoscenico del Teatro Romano con il suo travolgente Faust
La splendida, immortale opera di Christopher Marlowe, è da adesso disponibile sul canale video del Festival Internazionale Teatro Romano Volterra, nella versione integrale andata in scena in Prima Nazionale, durante l’ultima edizione della prestigiosa rassegna teatrale.
0 Comments
Article rating: No rating

22 Mar 2020

#iorestoacasa in compagnia del Festival Internazionale Teatro Romano Volterra

#iorestoacasa in compagnia del Festival Internazionale Teatro Romano Volterra
Il Festival Internazionale Teatro Romano Volterra si allinea con i grandi Enti del teatro e della cultura e da oggi trasmette sulla propria piattaforma le riprese integrali degli spettacoli più belli dell’Edizione XVII e delle sue ultime produzioni.
0 Comments
Article rating: No rating
12345678910 Last
UN MITO RITROVATO. ALMA DADDARIO RISCRIVE LA STORIA DEL DIO PAN IN CHIAVE CONTEMPORANEA.

UN MITO RITROVATO. ALMA DADDARIO RISCRIVE LA STORIA DEL DIO PAN IN CHIAVE CONTEMPORANEA.

Simone Migliorini la interpreta come una partitura musicale per uno spettacolo totale fatto di danza e suoni dal vivo

Author: Anonym/Monday, January 2, 2017/Categories: News, Teatro, Italia, Toscana

VOLTERRA – TEATRO PERSIO FLACCO - 29 dicembre 2016
Pancrazio, la libertà di avere paura, di Alma Daddario. Con Simone Migliorini. Musiche di David Dainelli. Al violino, Angela Zapolla, al piano David Dainelli. Costumi di Capricci di Carnevale. Coreografie di Carlotta Bruni. Audio e luci di Paolo Morelli e Andrea Pucci.

Dal simbolismo di Paul Valery e il suo L'après-midi d'un faune, al realismo ironico, magico, saviniano del Pancrazio di Alma Daddario il passo è lungo più di un secolo, nel corso del quale lo stesso mito di Pan ha subito parecchie trasformazioni almeno per quanto riguarda l’uso che ne ha fatto il cinema (I misteri del giardino di Compton House - The Draughtsman's Contract) di Peter Greenaway, il teatro (col “Manifesto Panico” di Arrabal, Topor, Jodorowskj), la saggistica (penso a Hillman e Calasso), la letteratura (Peter Pan di James Matthew Barrie), l’arte pittorica e visiva con i suoi demoni incorporati, ma ha sempre mantenuto la sua natura selvatica, fortemente inquietante: un perturbante che si insinua nelle pieghe dell’intelligenza umana per non darle riposo nelle modalità di una danza di morte, o del saltellare allegro ai bordi di un precipizio. Alma Daddario, nel suo “assolo per attore” compone una pièce “a monologo” più vicina ad un poemetto drammatico che ad un testo teatrale vero e proprio con finezza ed eleganza, alludendo al mito di Pan per restituirlo nella forma di un racconto poetico che somiglia ad un breve “romanzo di formazione” dentro il quale sia il protagonista che l’autrice, ma anche il pubblico ascoltatore, può riconoscersi. Eliminata la patina mitica che lo avvolge, e in parte lo sostiene, il testo ha la struttura asimmetrica, dal punto di vista della narrazione, di un dramma per voce recitante che si impone per le forti immagini che riesce a trasmetterci sia primordiali (di un inconscio collettivo), sia del quotidiano, e, in particolare, della realtà contemporanea dei miti d’oggi, per usare una categoria del pensiero strutturalista di Roland Barthes, che dialogano fra di loro e rappresentandoli, ci rappresentano. Infine, dietro quel viso di capra, la storia (moraviana?) di un ragazzo diverso incalzato nella sua lotta per sopravvivere in questo mondo dove tutto sembra esserci avverso ma da cui possiamo salvarci solo continuando ad alimentare le nostre più umane passioni. Simone Migliorini legge e interpreta questa opera come una partitura musicale, ne asseconda tutti i movimenti interni, ne accentua le risonanze letterarie e teatrali attraverso una tonalità a più voci che in alcuni punti della sua suggestiva e generosa recita ci ricorda l’insegnamento attoriale di Albertazzi e Carmelo Bene. Ottime le coreografie curate da Carlotta Bruni, da sola in scena, forse un po’ troppo armoniose e di commento figurato; mentre decisamente complici e funzionali all’evento scenico risultano le musiche originali di David Dainelli perfettamente eseguite dal vivo, con la brava Angela Zapolla al violino, che creavano giuste e non convenzionali atmosfere “paniche”, con arrangiamenti anche da Satie e dalla Birichinata scritta da Fiorenzo Carpi per il Pinocchio di Luigi Comencini (1972).

Foto Margherita Gabbrielli

Copyright 2017 Aurora International Journal - Aurora The World Wide Interactive Journal.
Vietata la riproduzione anche parziale dei presenti contenuti

Number of views (13778)/Comments (0)

25 May 2019

"L'apocrifo nel baule" di Michele Brancale: la presentazione a Firenze lunedì 27 maggio

“(…) versi di grande efficacia in un gioco di specchi … in linea con i migliori esiti delle raccolte precedenti del poeta”, scrive nella prefazione Roberto R. Corsi.
0 Comments
Article rating: No rating

22 May 2019

Plastic free. La proposta di legge di Nencini e della FGS, vietare la plastica nella PA

Plastic free. La proposta di legge di Nencini e della FGS, vietare la plastica nella PA
La radicale svolta ambientalista presentata del Senatore Presidente del Consiglio nazionale PSI va ad allinearsi con la direttiva europea del 27 marzo 2019.
0 Comments
Article rating: No rating

21 May 2019

ONE OCEAN SAILING CHAMPIONS LEAGUE al via a porto Cervo

ONE OCEAN SAILING CHAMPIONS LEAGUE al via a porto Cervo
Organizzata dallo Yacht Club Costa Smeralda, la manifestazione internazionale registra la partecipazione di 24 team in rappresentanza di 24 nazioni.
0 Comments
Article rating: No rating

16 May 2019

A Roma la Mostra del Cinema Messicano Primavera 2019

A Roma la Mostra del Cinema Messicano Primavera 2019
Dal 17 al 19 maggio, la Casa del Cinema ospita una selezione di produzioni messicane che narrano la storia di questo straordinario Paese e ne riflettono gli ideali e la sensibilità attraverso lo sguardo di grandi registi, produttori e sceneggiatori.
0 Comments
Article rating: No rating
First 45678910111213 Last

Archive